Collegamenti sponsorizzati

Estinzione anticipata mutuo

Estinzione anticipata

L’estinzione anticipata è prevista in ogni contratto di mutuo, ma se il mutuo è stato sottoscritto prima del 2 febbraio 2007, ossia prima dell’entrata in vigore del cosiddetto Decreto Bersani, l’estinzione anticipata mutuo può essere un’operazione molto costosa, in quanto le penali previste sono molto elevate. In questa pagina approfondiamo, dunque, tutti gli aspetti riguardanti l’estinzione anticipata del mutuo.
Estinzione anticipata Collegamenti sponsorizzati

Generalmente i contratti di mutuo prevedono espressamente la possibilità di estinguere anticipatamente il debito residuo. Ovviamente gli istituti di credito e le società finanziarie non hanno alcun interesse a compiere l’operazione di estinzione anticipata mutuo, in quanto questa comporta la perdita degli interessi futuri ed è quindi conveniente solo ed esclusivamente per il soggetto mutuatario, ossia per la persona che ha acceso il mutuo. Dunque, gli istituti mutuanti, ovvero finanziarie e banche erogatrici di mutui, per tutelarsi, nel caso di estinzione anticipata, prevedono penali molto elevate, che in genere oscillano tra l’1% e il 4% in relazione al tipo di mutuo sottoscritto, ossia nel caso di mutui a tasso variabile la penale è più bassa, mentre nel caso di mutui a tasso fisso la penale è ben più elevata. Tutto questo, però, vale solo ed esclusivamente per i mutui sottoscritti  prima del 2 febbraio del 2007, ovvero prima dell’entrata in vigore del cosiddetto Decreto Bersani. Il Decreto Bersani, infatti, ha previsto l’abolizione delle penali di estinzione anticipata mutuo (cliccando sul link il sito internet del Parlamento dove potrete trovare il testo completo della Legge n.40 del 2 aprile 2007) per l’acquisto o la ristrutturazione di unità immobiliari adibite ad abitazione o allo svolgimento della propria attività economica o professionale da parte di persone fisiche. L’estinzione anticipata mutuo è stata inoltre prevista nel caso di accollo mutuo edilizio. Infatti anche in questo caso il consumatore, ovvero l’acquirente che sottoscrive il mutuo, ha diritto all’estinzione anticipata del mutuo. Cliccando sul seguente link potrete leggere l’articolo dove troverete maggiori info circa l’estinzione anticipata mutuo edilizio.

Ma se per i mutui stipulati dopo l’entrata in vigore del Decreto Bersani non vi è alcuna penale di estinzione anticipata mutuo come funzionano in tal senso i contratti di mutuo sottoscritti prima dell’entrata in vigore del decreto?
Ebbene, anche in questo senso sono stati presi dei provvedimenti, ovvero il 2 maggio del 2007 l’Associazione Bancaria Italiana e le Associazioni dei consumatori, hanno sottoscritto un accordo che determina la misura massima delle penali di estinzione anticipata mutuo (cliccando sul link il sito internet dell’ABI dove nella sezione “Conoscere le banche”, cliccando sul link “Voi e la banca” e successivamente su “Banca e clientela”, troveremo anche la sezione dedicata ai mutui, con tutte le informazioni utili circa l’estinzione anticipata mutuo). Sul sito internet della Confconsumatori, invece, potremo effettuare il download del documento relativo all’Accordo ABI e Associazione dei consumatori, circa l’estinzione anticipata mutuo, dove potremo vedere anche i tassi applicabili per l’estinzione anticipata dei mutui sottoscritti prima dell’entrata in vigore della legge n.40 del 2007, oltre alle modalità con cui richiedere alle banche l’applicazione dei tassi stabiliti dal suddetto accordo in caso di estinzione anticipata mutuo sottoscritto prima dell’entrata in vigore del Decreto Bersani.

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Mutuo acquisto casa

Tra le varie finalità che ci possono essere dietro l'accensione di un mutuo, ...


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta