Collegamenti sponsorizzati

Moratoria mutui aziende

Moratoria mutui imprese

Nell’agosto del 2009 il Ministero dell’Economia e delle Finanze, assieme all’ABI, Confindustria e le altre Associazioni di rappresentanza delle imprese, aveva sottoscritto l’Avviso Comune per la sospensione dei debiti alle imprese. Nel febbraio del 2011, invece, abbiamo assistito alla moratoria mutui aziende, con cui tale accordo è stato prorogato sino al 31 luglio 2011. In questa pagina, allora, approfondiamo l'argomento
Moratoria mutui imprese Collegamenti sponsorizzati

Il 16 febbraio del 2011 il Ministero dell’Economia e delle Finanze, Confindustria, l’ABI e le altre Associazioni di rappresentanza delle imprese, hanno stabilito la cosiddetta moratoria mutui aziende, ossia il nuovo “Accordo per il credito alle piccole e medie imprese”, che vuole dare continuità all’”Avviso comune per la sospensione dei debiti alle PMI”, il cui testo completo possiamo trovarlo nella sezione "Crediti" del sito internet dell’Associazione Bancaria Italiana e che prevedeva una serie di agevolazioni per le imprese, ossia: la possibilità di sospendere in via temporanea il pagamento della quota capitale delle rate del mutuo per i crediti a medio e lungo termine; la possibilità di sospendere in via temporanea la quota capitale implicita nei canoni di leasing finanziario; il prolungamento della scadenza delle rate per i crediti a breve termine.
Con la moratoria mutui aziende siglata il 16 febbraio del 2011, invece, tali misure, sono state prorogate fino al 31 luglio 2011. Sul sito internet del Ministero dell’Economia e delle Finanze, nella sezione “Primo Piano”, possiamo trovare il testo del nuovo “Accordo per il credito alle piccole e medie imprese”, ovvero la moratoria mutui aziende, rivolta sia alle aziende che non hanno ancora goduto dei privilegi derivanti dall’”Avviso Comune”, sia alle imprese che lo hanno già fatto. Dunque, per le aziende che non hanno ancora usufruito delle possibilità offerte dall’Avviso Comune, la moratoria mutui aziende ha previsto la possibilità di prorogare fino al 31 luglio 2011 le misure di sospensione di rimborso crediti, con l’opportunità di presentare richiesta fino, appunto, al 31 luglio 2011.
Per quanto riguarda le aziende che hanno già usufruito dei privilegi derivanti dall’Avviso Comune, ebbene per queste imprese sono previste alcune particolari restrizioni:
•    Solo le Piccole e Medie Imprese “in bonis”, ossia le aziende che non hanno posizioni debitorie e procedure esecutive in corso possono essere ammesse.
•    Le domande di prolungamento possono essere presentate solo dalle aziende alle quali la sospensione del credito era stata già concessa e comunque non oltre 6 mesi il periodo di sospensione.
•    Il periodo massimo entro il quale il credito può essere allungato deve essere pari alla vita residua del finanziamento stesso.
•    Il tasso d’interesse entro il quale l’operazione deve essere conclusa è quello di mercato, che le parti interessate possono contrattare liberamente.

Preme ricordare, infine, che la moratoria mutui aziende, stabilisce che gli istituti di credito, hanno l’obbligo di fornire alle aziende che ne facciano richiesta, specifici strumenti di gestione del rischio di tasso in relazione ai finanziamenti per i quali, si propone il prolungamento dell’ammortamento. Dunque, se sei un’azienda e vuoi usufruire dei vantaggi previsti dall’Avviso comune per la sospensione dei debiti alle PMI, affrettati. Hai tempo solo fino al 31 luglio 2011.

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Mutuo imprese

Le soluzioni di mutuo a cui può ricorrere un'impresa sono veramente ...
ARTICOLI CONSIGLIATI


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta